Se il direttore di Avvenire fa finta di non vedere

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. andrea tomasi ha detto:

    oggi, seconda puntata, che illustra (e spiega) anche la prima. Lettera della Centemero, responsabile scuola di Forza Italia, e della Colombo, vicepresidente del Forum delle famiglie. In un sol colpo, si toglie agli ostinati denigratori della teoria gender sia la sponda politica che quella ecclesiale, all’insegna del “il gender è termine estremista e ideologico, le norme di attuazione promuoveranno nella scuola la parità di genere. Smettiamo le contrapposizioni precostituite e valutiamo i fatti.”
    Come l’ombra di Banco a Macbeth riappaiono i fantasmi che in due giorni e una notte passarono dal parterre del family day all’approvazione della legge sulle unioni civili “perché si è impedita l’adozione”.
    E allo stesso tempo si depotenzia l’ipotesi della richiesta di sfiducia individuale. In questo clima, pensate che avrebbe possibilità di successo ?
    Ma una cosa va detta, secondo il mio povero giudizio. In questa Italia dissanguata economicamente dalla crisi, sull’orlo della povertà e, con il decreto salvabanche, anche in prossimità della bancarotta, attaccare a testa bassa senza porsi il problema del contesto e dello sbocco politico di azioni che vogliono essere politiche, rischia solo di essere controproducente. Se il consenso popolare, che c’è, non riesce a darsi un ruolo politico autonomo, e si disperde in mille rivoli tra simpatie grilline, allettamenti destrorsi e tentazioni di restarsene a casa schifati, di queste sceneggiate, in cui si dichiarano in pubblico cose che in parlamento ci si prepara ad affossare, ne vedremo ancora molte. E a rimetterci sarà l’Italia, e il futuro dei nostri figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi