Monthly Archive: Marzo 2017

In piedi, per la libertà d’espressione, per la famiglia e la vita

In piedi, per la libertà d’espressione, per la famiglia e la vita

In piedi, per la libertà d’espressione, per la famiglia e la vita

40 veglie lo scorso weekend, e non è finita

Lo scorso fine settimana, nelle principali città italiane, centinaia di sentinelle sono scese in piazza.

Nel silenzio generale, nell’indifferenza generale, in una società ormai intontita e asservita al potere unico, una rete di cittadini liberi ha occupato con il proprio corpo e il proprio volto lo spazio pubblico, in un’esperienza ferma di testimonianza di verità.» Continua

Paola Turci lesbica: ma per favore…

Paola Turci lesbica: ma per favore…

Paola Turci lesbica: ma per favore…

di #DavideVairani

Paola Turci, 53 anni è una cantautrice. Non so quanti la conoscano. Forse l’avrete vista nell’ultima edizione del festival di Sanremo con la canzone “Fatti bella per te”. Ma questo poco importa. E’ una donna ferita. Ferita da un incidente stradale di molti anni fa’ che le ha lasciato molti segni (non solo fisici).» Continua

Gay & Media: 1 format tv su 4 ne ha parlato

Gay & Media: 1 format tv su 4 ne ha parlato

Gay & Media: 1 format tv su 4 ne ha parlato

#LaCroce del 30 Marzo 2017
di #DavideVairani

Sono giorni che la notizia rimbalza dalla stampa al web e di nuovo alla stampa: in pochi anni lo spazio mediatico colonizzato dal mondo omosessualista si è più che triplicato. Lo scopo dichiarato è: intendiamo modificare la percezione dell’omosessualità nella società.» Continua

TUTTO QUELLO CHE NON SAPETE SULLA “PILLOLA DEI 5 GIORNI DOPO”

TUTTO QUELLO CHE NON SAPETE SULLA “PILLOLA DEI 5 GIORNI DOPO”

TUTTO QUELLO CHE NON SAPETE SULLA “PILLOLA DEI 5 GIORNI DOPO”

#LaCroce del 29 Marzo 2017
di #MariaDoloresAgostini

Una donna che faccia uso prolungato della pillola estroprogestinica deve aspettarsi di abortire, statisticamente, almeno una volta ogni dieci anni. Il campione di utenti attualmente rilevato, quanto alla pillola “d’emergenza”, è di sole 35 donne.» Continua

Perché la politica italiana sembra dover insultare i suoi #giovani?

Perché la politica italiana sembra dover insultare i suoi #giovani?

Perché la politica italiana sembra dover insultare i suoi #giovani?

#LaCroce del 29 Marzo 2017

di #DavideVairani

Il ministro del Lavoro ci ricasca: un’altra frase infelice lascia trapelare disprezzo per i disoccupati

Pare che politica italiana non ami molto i giovani.

Bamboccioni, choosy, sfigati, sono gli aggettivi più nobili utilizzati da esponenti degli ultimi governi.» Continua