Un caffè in #compagnia: 07 Marzo 2019

Quaresima - 07 Marzo 2019

Ss. Perpetua e Felicita; S. Gaudioso; S. Teresa M. Redi
Giovedì dopo le Ceneri
Dt 30,15-20; Sal 1; Lc 9,22-25

"C’è bisogno di silenzio, c’è bisogno di ascoltare
c'è bisogno di un motore che sia in grado di volare
c'è bisogno di sentire, c'è bisogno di capire
c'è bisogno di dolori che non lasciano dormire
c'è bisogno di qualcosa, c'è bisogno di qualcuno
c'è bisogno di parole che non dice mai nessuno.
c'è bisogno di fermarsi, c'è bisogno di aspettare
c'è bisogno di una mano per poter ricominciare
c'è bisogno di domande, c'è bisogno di risposte
c'è bisogno di sapere cose sempre più nascoste
c'è bisogno di domani, c’è bisogno di futuro
c'è bisogno di ragazzi che sono al di là del muro.
c'è bisogno di un amore vero
c'è bisogno di un amore grande
c'è bisogno di un pezzo di cielo
in questo mondo sempre più distante"

F. Guccini & Gen Rosso

Francesco Guccini – Gen Rosso – Lavori In Corso

C'è bisogno di silenzio nella vita quotidiana, marcata dal vuoto originato dall'oscuramento della presenza di Dio.

"Ma, se manca Dio, l'uomo deve disperatamente cercare qualcosa che gli faccia una promessa di assoluto, e deve purtroppo constatare nel contempo che niente di ciò che è semplicemente umano può riempire completamente il suo cuore. Il problema è che ci ostiniamo a cercare esattamente in soluzioni puramente umane le risposte al nostro destino. Di fronte ai grandi innegabili problemi, invece che alzare il cuore e le mani a Dio, ci ostiniamo a cercare nei mezzi umani le nostre soluzioni. La sfida del silenzio è una grande sfida perché ci porta al senso vero della esistenza umana: il rapporto dell’uomo con Dio, e forse meglio ancora: il rapporto di Dio con l’uomo".

"Ritorno con la mente ad un versetto biblico che forse ci aiuta ad aprire gli occhi sulla prospettiva divina della fede: 'Mentre un profondo silenzio avvolgeva tutte le cose e la notte era a metà del suo rapido corso, la tua parola onnipotente, dal cielo, dal tuo trono regale, guerriero implacabile, si lanciò in mezzo a quella terra di sterminio portando, come spada affilata, il tuo decreto irrevocabile' (Sap 18, 14-15)".

"Quando la creazione sa mettersi in silenzio, Dio fa sentire la sua voce. Questa voce è la sua Parola incarnata, è Gesù Cristo, il Verbo, ed è proprio il mistero dell’incarnazione a fare luce sul rapporto divino-umano. Ed è in questa luce che si illumina anche il senso della liturgia. Essa è l’irruzione del divino nell’umano. Un fascio di luce che scende a noi e rischiara tutte le nostre tenebre".

Card. Robert Sarah, presentazione del libro "La forza del silenzio" nella edizione tedesca della casa editrice FE- Medienverlag.

Veni Sancte Spiritus. Veni per Mariam

+ Dal Vangelo secondo Luca 9,22-25

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Il Figlio dell'uomo deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno». Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà. Infatti, quale vantaggio ha un uomo che guadagna il mondo intero, ma perde o rovina se stesso?».

(Visited 2 times, 1 visits today)

Author: Davide Vairani

Sono nato il 16 maggio del 1971 a Soresina, un paesino della bassa cremonese.
Peccatore da sempre, cattolico per Grazia.
Se oggi sono cattolico lo devo ad un incontro fondamentale con don Luigi Giussani che mi ha educato a vivere.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami