Perchè [OSTINATA] [ESPERIENZA]?

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Perchè [OSTINATA] [ESPERIENZA]?

All'interrogativo probabilmente dovrei aggiungere un avverbio di tempo: "oggi".

La risposta non ce l'avrei in ogni caso, così servirebbe a poco tornare indietro con la mente e tornare al primo giorno nel quale questo Blog è nato.

La realtà è che probabilmente un "perchè" che sappia di obiettivi ambiziosi ed altisonanti cui tendere non esiste.

Molto più banalmente, ho bisogno di mettere nero su bianco quello che sono oggi.

Ma anche su questa affermazione, non si fraintenda.

Sono uno che scrive ciò che pensa, prova e crede e nient'altro che non sia ricompreso nel rigorso perimetro lessicale del significato di questi verbi.

E' nell'esperienza di ogni giornata che si affaccia che provo a camminare, senza la pretesa  di avere apoditticamente in tasca la verità, almeno di quella dei fatti.

L'unica che davvero non sopporto è la gente che non sogna e che - ostinatamente - si rifiuta di alzare lo sguardo al cielo, con il "loro chiodo fisso che Dio è morto e l'uomo è solo in questo abisso".

"Le verità cercate per terra, da maiali tenetevi le ghiande, ma lasciatemi le ali", per usare le parole del maestrone di Pàvana in "Cirano".

In un tempo nel quale vale soltanto il pensiero unico, mi ci ritrovo stretto e non mi ci riconosco.

Sono solo uno che scrive.

Ostinatamente:

"Ogni cosa ha un suo prezzo
ma nessuno saprà
quanto costa la mia libertà"

Edoardo Bennato
"Venderò"
in "La Torre di Babele", 1976

Non si scherza, non è un gioco
sta arrivando Mangiafuoco
lui comanda e muove i fili
fa ballare i burattini

State attenti tutti quanti
non fa tanti complimenti
chi non balla, o balla male
lui lo manda all'ospedale

Ma se scopre che tu i fili non ce l'hai
se si accorge che il ballo non lo fai
allora sono guai - e te ne accorgerai
attento a quel che fai - attento ragazzo
che chiama i suoi gendarmi
e ti dichiara pazzo!...

C'è un gran ballo, questa sera
ed ognuno ha la bandiera
marionette, commedianti
balleranno tutti quanti

Tutti i capi di partito
e su in alto Mangiafuoco,
Mangiafuoco fa le scelte
muove i fili e si diverte

Ma se scopre che tu i fili non ce l'hai
se si accorge che il ballo non lo fai
allora sono guai - e te ne accorgerai
attento a quel che fai - attento ragazzo
che chiama i suoi gendarmi
e ti dichiara pazzo!...

C'è una danza molto bella
tra Arlecchino e Pulcinella
si riempiono di calci
si spaccano le ossa
Mangiafuoco sta alla cassa

Mangiafuoco fa i biglietti
tieni i prezzi molto alti
non c'è altro concorrente
chi ci prova se ne pente!...

Ma se scopre che tu i fili non ce l'hai
se si accorge che il ballo non lo fai
allora sono guai - e te ne accorgerai
attento a quel che fai - attento ragazzo
che chiama i suoi gendarmi
e ti dichiara pazzo!...


Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Author: Davide Vairani

Sono nato il 16 maggio del 1971 a Soresina, un paesino della bassa cremonese.
Peccatore da sempre, cattolico per Grazia.
Se oggi sono cattolico lo devo ad un incontro fondamentale con don Luigi Giussani che mi ha educato a vivere.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami