Voilà! La PMA pour toutes è servita

Falsi miti: la Francia cede ancora

di Davide Vairani

#LaCroce quotidiano, 24 gennaio 2020

"Un nouveau cap a été franchi", una nuova pietra miliare è stata posta. Il quotidiano Le Monde saluta così l'ennesimo cedimento ai falsi miti di progresso in terra di Francia: la PMA pour toutes è passata anche al vaglio del senato francese.

In prima lettura, subito, esattamente come in l'Assemblea nazionale il 15 ottobre scorso, l'articolo 1 del disegno di legge sulla bioetica è stato approvato mercoledì 22 ottobre dalla Commissione speciale del Senato: 160 voti favorevoli e 116 contrari.

Viene dunque confermato il testo base dell'articolato legislativo, quello che prevede la Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) per tutte le donne, senza distinzioni di età, single e dello stesso sesso.

Nostante le manifestazioni pubbliche contrarie dei pro-life, i documenti e gli appelli della Conferenza Episcopale dei Vescovi di Francia.

Certamente più sudato (il voto finale di approvazione del testo di legge). Si è alzato - indubbiamente - il livello di scontro nell'emiciclo francese: solo tre mesi fa, al Parlamento, il testo approvato aveva contato 359 a favore, 114 contro e 72 astensioni (al Senato, su 321 aventi diritto e 276 voti espressi, 160 senatori hanno votato a favore e 116 si sono dichiarati contrari).

Eppure - nonostante le forze del centro-destra francese siano in maggioranza al Senato - il testo è passato.

Forse l'unica nota degna di una qualche riflessione.

Se le sinistre non hanno mostrato cedimenti significativi, non si può dire altrettanto per i partiti di centro-destra.

I Repubblicani (LR) - maggioranza al Senato -  hanno votato contro la PMA pour toutes solo al 60% ( 87 su 144): ben 22 a favore, 23  astenuti e 12 non hanno preso parte al voto.

Anche tra le fila del partito di Macron, La République en Marche (LaREM) si sono registrate alcune defezioni: 5 senatori su 24 hanno votato contro la misura, spesso presentata come la principale riforma sociale di Emmanuel Macron.

Nell'Union centriste: 20 i contrari e 14 a favore.

Evidentemente i princìpi (o valori) non negoziabili non rappresentano più un fattore identitario nel centro-destra francese.

L'ultima volta che si è assistito alle barricate con i politici e parlamentari di destra in prima fila risale al mariage pour tous, quando i socialisti erano al governo con il premier Hollande.

Era l'anno nel quale nasceva La Manif Pour Tous, le piazze e le strade di Parigi e dell'intera Francia furono allora sommeerse letteralmente da una vasta parte di cittadini che non ci stava ad accettare il pensiero unico del 'love is love'.

Sappiamo come finì la corsa: il 17 maggio 2013 il matrimonio omosessuale diventa legge, la loi Taubira.

Negli ultimi sette anni il centro-destra francese ha cambiato pelle. Pochi i parlamentari sfilare per Parigi sotto lo slogan "Libertè, Paternitè, Egalitè".

Il resto fa parte del tran tran delle apparenze, che in qualche modo tocca tenere in piedi.

Lo leggo con quest'ottica l'unica vittoria di Pirro del centro-destra nell'approvazione del testo di legge sulla bioetica alla Commissione Speciale del Senato.

I senatori hanno deciso di limitare il rimborso economico universale per le donne ricorrenti alla PMA, occorre un criterio medico (contro il parere del governo).

Questo - di fatto - esclude le coppie di donne e le donne single, "una misura punitiva" descritta come "cattiva" da Laurence Rossignol, ex Ministro delle famiglie, dei bambini e dei diritti delle donne di François Hollande, molto attivo nel dibattito .

"Stiamo aprendo un nuovo diritto per le donne ma senza renderlo efficace, il che equivale a contrastarlo", ha denunciato da parte sua il Ministro della Sanità, Agnès Buzyn.

Schermaglie per salvare le apparenze per un centro

I dibattiti in Senato continuano fino al 30 gennaio, prima di un voto formale previsto per il 4 febbraio.

Staremo a vedere.

Lascia un tuo commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami