Vincent #Lambert

Ci sono storie che per misteriose dioincidenze ti restano dentro. E ti scavano il cuore fino a renderlo nudo. Ti obbligano - insomma - a fare i conti con le ragioni per le quali ti batti convintamente per difendere la vita dal concepimento fino alla morte naturale.

La dolorosa vicenda di Vincent Lambert è una di queste. Da dieci anni vive costretto nella sua camera d’ospedale a seguito di un incidente stradale. Oggi Vincent ha 42 anni: non parla, non si muove. E' alimentato da una sondina. Vincent è solo un "corpo sofferente" senza più vita? Vincent  è handicappato, ma è vivo? Tra battaglie giudiziarie e valutazioni cliniche, nessuno ha ancora avuto il coraggio di decidere del suo futuro. Rachel, la moglie, schierata per sospendere i trattamenti vitali e lasciarlo morire. Vivianne e Pierre, i genitori di Vincent, a lottare con i denti perchè possa vivere e ricevere cure adeguate.

Perchè?

16 luglio 2018. Viviane Lambert sale le scale: due consiglieri del Presidente Macron la attendono per un colloquio. Lo aveva chiesto espressamente in due lettere al Presidente della Repubblica, pubblicate sui media francesi. “Mio figlio è stato condannato a morte. Il suo nome è Vincent Lambert, è il padre di una bambina, vive e non ha commesso alcun crimine” – scriveva il 12 aprile 2018 Viviane Lambert nella prima lettera a Macron. 

Se vuoi seguirmi anche qui ...

Email: scommunitylacroce.gmail.com

No tags for this post.