Posted in #Catholicon identità

La questione del gender nell’ambito educativo

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Congregazione per l’Educazione Cattolica ha diffuso ieri il documento “Maschio e femmina li creò. Per una via di dialogo sulla questione del gender nell’educazione”.

Il testo parte dalle parole di Papa Francesco contro ogni “colonizzazione ideologica”, riaffermando la radice metafisica della differenza sessuale: «Uomo e donna sono le due modalità in cui si esprime e realizza la realtà ontologica della persona umana».

L’uomo e la donna, si legge nel documento, riconoscono «il significato della sessualità e della genitalità in quell’intrinseca intenzionalità relazionale e comunicativa che attraversa la loro corporeità e li rimanda l’un verso l’altra mutuamente».

Il testo stigmatizza le opzioni più radicali del gender-fluid e spiega che compito della famiglia è educare il bambino a riconoscere il valore e la bellezza della differenza sessuale, così come la scuola deve aiutare gli alunni a sviluppare «un senso critico davanti a una invasione di proposte, davanti alla pornografia senza controllo e al sovraccarico di stimoli che possono mutilare la sessualità».

#LaCroce quotidiano, Martedì 11 giugno 2019


Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua...
Posted in #Actuality

“Buco frontale” al posto di “vagina”: la neolingua gender

Spread the love
  • 1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1K
    Shares

“L’uso del termine medico ‘vagina’ non è un linguaggio inclusivo di genere”. Per la tutela sanitaria e l’educazione sessuale “è indispensabile” sostituire “vagina” con il termine “buco frontale”. “È indispensabile che le guide sessuali sicure diventino più inclusive delle persone LGBTQIA”.

A sostenerlo è il gruppo privato “Healthline Media”, uno dei principali network al mondo di informazioni sanitarie. Stiamo parlando di un colosso del marketing medico-sanitario – con sede a S. Francisco, in California -, con un immenso potere di lobbiyng e di influencer. Proprio per questo motivo, tale affermazione non può essere liquidata come (l’ennesima) boutade del “love is love” pensiero.

“LGBTQIA Safe Sex Guide” è il titolo di un lungo documento pubblicato dal colosso americano su uno dei siti web di proprietà e diffuso rapidamente in rete. La tesi che viene sostenuta è semplice quanto inquietante.


Spread the love
  • 1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1K
    Shares
Continua...
Posted in #Message #Storie

Quel giorno 369 tutto è tornato come è sempre stato

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Io non ci sto. Il male è un concetto di finzione che abbiamo inventato per affrontare la complessità degli altri umani che hanno valori, convinzioni e prospettive diverse dalla nostra. In linea di massima, gli esseri umani sono gentili. A volte si muovono per puri interessi personale, altre volte sono come miopi, ma alla fine sono tutti gentili. Generosi, meravigliosi e gentili. Nessuna maggiore rivelazione è venuta dal nostro viaggio di questo”, ha scritto Austin qualche giorno prima di quel giorno 369.

Quel giorno 369 nel quale Jay Austin e Lauren Geoghegan non sono riusciti ad andare oltre il sogno, oltre uno sguardo non realista sulla natura umana, con quella baldanza che hanno i ragazzi nella convinzione che si possa essere buoni e colmare la nostra fragilità, incapacità, nonostante tutto attorno a noi ci mostri il contrario.


Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua...